Si può fare domanda per un orto o per adottare una gallina

11 Nov 2015

SEACOOP LA TARTARUGA OPEN DAY ©mauro montiDa mercoledì 4 novembre 2015 sarà possibile inviare le richieste per avere uno spazio da coltivare ne “Il Giardino degli orti” e per adottare una gallina del “Pollaio sociale”, ricevendone in cambio le uova da essa prodotte. Diventano così operativi i due innovativi servizi che la cooperativa sociale Onlus Seacoop ha aperto al centro occupazionale “La Tartaruga” di Toscanella di Dozza in via Capitolo, 2. Per usufruirne occorre contattare la segreteria di Seacoop in via Lasie 10/L, al numero 0542643543, dal lunedì al giovedì dalle ore 9 alle 12.30 e dalle ore 14 alle 17.30. Il venerdì dalle ore 9 alle 12.30.

La Tartaruga è un centro a carattere lavorativo protetto e può accogliere persone con disabilità cognitivo e relazionale, nonché fisico-motorio, che abbiano sufficienti autonomie funzionali e residue potenzialità lavorative. “La partenza del Pollaio sociale e del Giardino degli orti è una tappa importante di un percorso che la nostra cooperativa ha intrapreso – racconta Roberta Tattini, presidente di Seacoop -. Un percorso che intende abbattere le barriere attraverso progetti di valore sociale ed educativo. Siamo perciò molto felici di portare a compimento questo progetto, aprendo molto in modo attivo e coinvolgente le porte de La Tartaruga, non solo ai parenti dei nostri ospiti ma anche a tutta la cittadinanza, in un territorio, quello dozzese, che ringrazio perché ci ha accolti con grande disponibilità e collaborazione fin dai primi passi”.

I regolamenti per l’assegnazione di un appezzamento orticolo o per l’adozione di una gallina sono già online sul sito seacoop.coop nella pagina del Centro occupazione La Tartaruga. Le domande saranno esaminate e, se rispondenti ai requisiti, saranno esaudite sino al completamento delle disponibilità, seguendo l’ordine di presentazione (valgono giorno e orario).

 

Share This